I consigli di ascolto

Se state cercando qualche podcast da ascoltare, questi sono i miei preferiti della scorsa settimana 👇

  • Ortensia Pietrasanta, detta Ninì, è stata una delle protagoniste dell’alpinismo femminile degli anni Trenta del Novecento. Pointe Ninì, podcast di Francesca Borghetti per Rai Play Sound in collaborazione con il Club Alpino Italiano, racconta la storia di questa donna straordinaria, anche attraverso la sua testimonianza diretta (Ninì raccolse le memorie delle sue imprese nel libro Pellegrina delle Alpi). Pioniera della montagna, nell’alta quota trovò uno spazio di libertà che la società dell’epoca non consentiva alle donne. E raggiunse vette altissime, come quella nel Massiccio del Monte Bianco ribattezzata in suo onore Pointe Ninì.
    (🎧 Rai Play Sound)
  • «Ho visto correre il tempo». Questa epica frase di Dino Buzzati è quella che apre Visionari, podcast di Storie avvolgibili sui grandi protagonisti della letteratura sportiva – giornalisti e scrittori che hanno raccontato l’esistenza attraverso le imprese sportive. Si parte appunto con lo scrittore bellunese, morto cinquant’anni fa, che nel 1949 seguì il Giro d’Italia e la sfida tra Fausto Coppi e Gino Bartali come inviato del Corriere della Sera. Le prossime puntate sono dedicate a Gianni Mura, Luigi Gianoli, Giovanni Arpino e Orio Vergani. Voce e testi sono dello storico giornalista sportivo Adalberto Scemma.
    (🎧 Spotify | Spreaker)
  • Il Mangiatutto, di Storie Libere, è un podcast che mi aveva affascinato sin dal titolo. Carlo Spinelli, scrittore grastronomico e studioso di storia e antropologia dell’alimentazione, ci accompagna in un affascinante viaggio (anche sonoro) attraverso la storia, le tendenze e le perversioni culinarie più inusuali, dalla geofagia ai rapporti tra il cibo e le droghe. Ogni puntata si chiude con la ricetta di uno chef.
    (🎧 Spotify | Apple Podcasts | Spreaker)
  • Si parla di cibo e alimentazione anche in Denominazione di origine inventata, che in 12 interessantissime puntate sfata i miti sulla cucina italiana (a quanto pare siamo molto più debitori degli Usa di quanto ci piaccia raccontarci). Il podcast, prodotto da Gabriele Beretta, è condotto da Daniele Soffiati in dialogo con Alberto Grandi, docente di storia economica e storia dell’alimentazione all’Università di Parma.
    (🎧 Spotify | Apple Podcasts)

Segnalo poi Città, una serie di interviste alla scoperta delle città che cambiano (🎧 Spotify | Apple Podcasts | Spreaker)Astrowired, sulla relazione tra fantascienza e spazio (🎧 Spotify | Apple Podcasts | Spreaker | Wired.it), Wow. Storie di vite incredibili, sulle storie dei più grandi illusionisti della magia moderna (🎧 Spotify | Spreaker), e Pensare europeo, un ciclo di incontro per potenziare il senso di appartenenza alla comunità europea e divulgare le politiche europee (🎧 Spotify | Spreaker).

🎼 Se cercate podcast su Sanremo avete l’imbarazzo della scelta 👉 Tutte le volte che… Sanremo Edition (🎧 Spotify), Lasciateci cantare (🎧 Spotify | Apple Podcasts | LaStampa.it | One Podcast), Un podcast su Sanremo (🎧 Il Post), Sanremo Babilonia (🎧 Spotify | Apple Podcasts | Repubblica.it | One Podcast), I look di Sanremo (🎧 Rai Play Sound), Sala Stampa (🎧 Spotify | Apple Podcasts | IlGiorno.it), Maratona Sanremo (🎧 Spotify | Spreaker)

💚 Nella nuova puntata di Parliamo di podcast, il mio meta podcast per Lifegate Radio, parlo del boicottaggio di Spotify, di Joe Rogan e delle fake news sul Covid, mentre il consiglio di ascolto è Disco & Pride del professor Paolo Colombo.

✍️ Attraverso questo modulo potete segnalarmi nuovi podcast che avete ascoltato o state per lanciare voi stessə ↩️

Tra gli audiolibri usciti nella scorsa settimana, ve ne consiglio cinque. Sono quelli che ho inziato ad ascoltare io o ho in programma di ascoltare.

  • Violeta di Isabel Allende letto dall’attrice e doppiatrice Viola Graziosi, una storia di amore e liberazione che si svolge in America Latina nel XX secolo – l’audiolibro è uscito in contemporanea con l’edizione italiana del romanzo (🎧 Storytel)
  • Un amore di Sara Mesa letto dall’attrice Valentina Bellè, il racconto della strana relazione fra una traduttrice che va a vivere in uno sperduto paesino spagnolo e un uomo del posto – il libro è stato indicato dai critici come il migliore del 2020 (🎧 Emons | Storytel)
  • La metà scomparsa di Britt Bennet letto dall’attrice Nadia Perciabosco, «l’avventura di chi abbraccia le proprie radici e di chi transita verso nuove identità, razziali e di genere» – Barack Obana ha detto che questo romanzo è stato uno dei suoi preferiti nel 2020 (🎧 Storytel)
  • La morte di Penelope della grecista Maria Grazia Ciani letto dall’atrice Alice Pagotto, dove il mito è raccontato dalla prospettiva della moglie di Ulisse (🎧 Storytel)
  • L’ombrello dell’imperatore di Tommaso Scotti letto dal doppiatore Stefano Annunziato, poliziesco ambientato a Tokyo in cui si indaga su un misterioso delitto che sembra rimandare all’imperatore giapponese (🎧 Audible)

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.